2016/01/22

22 gennaio

1968/01/22 – Lancio di Apollo 5, primo volo del LM


Decollo della missione senza equipaggio Apollo 5, trasportata da un razzo Saturn 1B, che porta nello spazio per la prima volta il modulo lunare [NASA; NHO; video].


1969/01/22 – Attentato coinvolge gli equipaggi di Soyuz 4 e 5


Mentre viaggiano in auto, diretti a un ricevimento al Cremlino, gli equipaggi delle missioni Soyuz 4 e 5 vengono presi di mira da un attentatore, Viktor Ilyin, che intende uccidere il premier Leonid Brezhnev. Ilyn si traveste da poliziotto usando la divisa rubata a un parente e si fa largo indisturbato fra la folla che attende il passaggio del corteo di auto che portano i cosmonauti (Shatalov, Volynov, Khrunov e Yeliseyev), tornati dallo spazio appena una settimana prima, Brezhnev e il capo di stato sovietico Nikolai Podgorny.

Ilyin lascia passare l’auto con i cosmonauti e fa fuoco con due pistole sulla seconda vettura del corteo, pensando che contenga Brezhnev, ma invece nell’auto ci sono altri cosmonauti veterani: Alexey Leonov, Valentina Tereshkova, Georgy Beregovoy e Andrian Nikolayev. L’attentatore esplode vari colpi contro l’auto, uccidendo l’autista e ferendo leggermente i cosmonauti veterani a bordo (Beregovoy al volto, Nikolayev di striscio alla schiena) prima di essere fermato.

L’attentato viene tenuto sotto silenzio per due giorni prima che venga emesso un vaghissimo comunicato stampa ufficiale [New York Times; Axisglobe; Rockets and People, di Boris Chertok, volume IV, pag. 188].


1973/01/22 – L’equipaggio di Apollo 17 al Congresso


Gli astronauti della missione lunare Apollo 17 parlano a una sessione congiunta del Congresso dopo aver completato l’ultima spedizione statunitense sulla Luna.


1978/01/22 – Primo attracco automatico: Progress 1 incontra Salyut 6


Primo attracco automatico di un veicolo di rifornimento a una stazione spaziale: la Progress 1 raggiunge la stazione Salyut 6. Entrambi i veicoli sono sovietici [Russian Space Web].


1992/01/22 – Lancio dello Shuttle STS-42


Decollo della missione Shuttle STS-42, che porta nello spazio l’astronauta ESA Ulf Merbold e la prima donna astronauta canadese e prima neurologa nello spazio, Roberta Bondar [ESA; SSA].


1997/01/22 – Rientro dello Shuttle STS-81


Atterraggio dello Shuttle Atlantis al termine della missione STS-81 presso il Kennedy Space Center dopo aver visitato la stazione spaziale russa Mir [SSA].


1998/01/22 – Deollo dello Shuttle STS-89


Lancio della missione Shuttle STS-89: la Endeavour parte per attraccare alla stazione spaziale russa Mir [SSA].


2003/01/22 – Ultimo segnale da Pioneer 10


Dopo oltre trent’anni di esplorazione dello spazio profondo, la sonda statunitense Pioneer 10 invia per l’ultima volta un segnale verso la Terra, dalla quale era partita nel 1972. Prosegue il proprio viaggio nel cosmo portando a bordo una targa destinata a eventuali civiltà extraterrestri che la dovessero trovare [NASA; NASA; Planetary Society].

Jan22-2003_pioneer10_plaque

Il disegno inciso sulla targa di Pioneer 10.


2010/01/22 – Primo tweet dallo spazio


L’astronauta T.J. Creamer invia il primo tweet dallo spazio: è a bordo della Stazione Spaziale Internazionale, che ha appena ricevuto un aggiornamento software che attiva una connessione personale a Internet per i suoi occupanti. Il sistema precedente obbligava gli astronauti a inviare i messaggi via mail a Terra, da dove i tecnici provvedevano a pubblicarli sull’account dell’astronauta. Il nuovo sistema, denominato Crew Support LAN, consente anche di navigare nel Web, di inviare mail e di effettuare telefonate in VOIP e videoconferenze quando la Stazione è connessa tramite il sistema per telecomunicazioni in banda Ku ad alta velocità [NASA; video NASA; NHO].


2016/01/22 – New Shepard effettua il secondo volo suborbitale con rientro


Un razzo New Shepard della società privata Blue Origin, che aveva già volato il 23 novembre 2015 fino alla quota di 100 chilometri alla quale inizia formalmente lo spazio ed era poi atterrato verticalmente, ripete il volo, dimostrando la propria riutilizzabilità per voli suborbitali. È la prima volta in assoluto che uno stesso razzo supera due volte la linea di Karman (la linea di demarcazione formale fra atmosfera e spazio, a 100 km di quota) e atterra verticalmente con successo [SSA].